Semestre di presidenza italiana, presentato il logo

Mancano ormai 40 giorni all’inizio del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’UE ed è ufficiale il  logo che accompagnerà iniziative ed eventi dal 1 luglio prossimo. Ma le prossime settimane saranno decisive per mettere a punto la macchina organizzativa del Semestre, a partire dal programma che accompagnerà i sei mesi di Presidenza.

Come spiega il sito del Ministero degli Affari Esteri, che al Semestre ha dedicato una apposita sezione di approfondimento, in attesa del portale ufficiale della Presidenza italiana, il Governo italiano ha istituito un apposito Comitato di pilotaggio che riunisce i vari ministeri interessati e che ha presentato una prima versione del programma già alla fine del 2013, ora in fase di finalizzazione insieme a partner e istituzioni europee.

Il programma sarà formalmente adottato dal Consiglio Affari Generali nel mese di giugno.

E’ già comunque certo che le iniziative politiche e le misure legislative che animeranno il programma rientreranno nell’ambito di tre blocchi tematici:

  • Europa della crescita (riforma della governance economica, iniziativa per l’occupazione giovanile, completamento del mercato unico – in particolare in ambito digitale ed energetico -, politica industriale, accordi commerciali, Spazio Europeo di ricerca);
  • Europa dei cittadini (rinnovamento delle Istituzioni, legittimità democratica, sviluppo dell’area di sicurezza, libertà e giustizia, riflessione sul Futuro dell’Europa);
  • Europa nel mondo (Allargamento, Mediterraneo, migrazioni, partenariati strategici, Difesa europea, Sviluppo sostenibile, cambiamento climatico, sicurezza alimentare).

L’Italia ha esercitato la Presidenza del Consiglio UE già undici volte dall’inizio dell’integrazione comunitaria (Trattato di Roma, 1957). Ma questo Semestre sarà particolarmente importante e delicato a causa della fase di transizione istituzionale: durante la Presidenza italiana vi sarà l’insediamento della nuova Commissione (il mandato dell’attuale Commissione scade il 31 ottobre 2014) e saranno rinnovati gli incarichi di Presidente del Consiglio europeo (il mandato di Herman Van Rompuy scade il 30 novembre 2014) e di ‘ministro degli Esteri’ dell’UE.

Verrà, inoltre, designato anche il nuovo presidente della Commissione europea: per la prima volta, i cittadini europei potranno dare una indicazione attraverso il voto del 22-25 maggio, la designazione spetterà al Consiglio europeo mentre al Parlamento europeo spetta l’investitura, previstra tra giugno e luglio. Ma se gli eurodeputati respingessero il nominativo proposto, il Consiglio dovrebbero entro un mese presentarne un altro.

Presentazione del logo

Martedì 20 maggio 2014 è stato presentato il logo ufficiale del Semestre di Presidenza italiana. Il logo è stato scelto tra i circa 600 progetti che studenti di ogni età e specializzazione hanno inviato al Ministero dell’Istruzione per partecipare a “La mia Europa è”, il concorso bandito dallo stesso Ministero in accordo con la Presidenza del Consiglio e con il Dipartimento delle Politiche Europee per scegliere il logo.

Il progetto vincitore è quello del Liceo Artistico Design e Tecnico Grafico ‘Giuseppe Meroni’ di Monza.

Il logo è una rondine stilizzata con i colori dell’Europa e dell’Italia e che – nella descrizione dei ragazzi autori del progetto – è simbolo di amicizia. L’Europa è vista come una grande famiglia che unisce tutti i popoli che ne fanno parte e simboleggia il viaggio, la speranza e la libertà. La rondine è stata stilizzata lasciandone solo i tre elementi più importanti: il becco, rivolto verso l’alto, a simboleggiare il puntare al massimo; le ali, che simboleggiano orientamento, protezione e rispetto; e la coda, che distingue la rondine dagli altri volatili e simboleggia le diversità tra noi europei che pure rimaniamo uniti.

Per saperne di più:
Comunicato di Palazzo Chigi sul logo
Una rondine come logo. Gozi: “Simbolo di un’Italia a testa alta nell’UE”